Storia


 

La Ormig fu fondata nel 1949 da Guido Testore il quale intuì in quel primo dopoguerra che l’Italia necessitava di mezzi per la ricostruzione e l’autogru, già presente negli Stati Uniti ma quasi sconosciuta in Europa, sarebbe potuta divenire un veicolo di grande diffusione.Un piccolo gruppo di tecnici specializzati riuscì a trasformare una forza lavoro prettamente dedita all’agricoltura, in operai metalmeccanici ad alta professionalità, in grado di costruire un prodotto che, esportato in tutto il mondo, costituì un vanto per l’industria italiana.

La produzione iniziò nel vecchio stabilimento di 13.500 mq. situato nel centro di Ovada, per poi essere trasferita venticinque anni più tardi negli attuali stabilimenti su un’area di 100.000 mq. di cui 48.000 coperti.

La Ormig, come la maggior parte delle industrie italiane del dopoguerra, è nata dalla fantasia e dal coraggio di un uomo geniale, ed è cresciuta per l’impegno ed il lavoro di tanti uomini che hanno creduto alla rinascita del loro paese dopo il grande conflitto ed hanno contribuito a creare quello che viene universalmente chiamato il miracolo italiano.

La continua evoluzione del prodotto ha reso questa Società una tra le più affidabili aziende nel settore del sollevamento e movimentazione, atta a produrre mezzi di alta qualità e tecnologicamente avanzati.

La Ormig è tutt’ora condotta dalla famiglia del fondatore.